Trevi: incantevole borgo umbro a due passi da Foligno

Trevi

Trevi è una città piuttosto famosa, conosciuta soprattutto per via della produzione di olio extravergine di oliva che ha sempre contraddistinto questo luogo, sin dal passato. Trevi però non è solamente questo: è anche uno dei borghi più belli d’Italia e basta dare uno sguardo alla sua conformazione per comprendere quanto sia affascinante e pittoresca questa cittadina. A pochi chilometri da Foligno e da Spello, Trevi sorge su un’altura e si sviluppa con una caratteristica forma a chiocciola.

Se vi trovate in zona, una visita a questo meraviglioso borgo storico è quasi obbligatoria perchè la storia qui ha lasciato testimonianze importanti e le cose da vedere sono parecchie. Da non dimenticare inoltre che ci troviamo in Umbria e che i ristoranti propongono manicaretti che rimangono nel cuore!

Cosa vedere a Trevi: il borgo dell’olio

Trevi è conosciuta come la città dell’olio, ma quando arriverete in questo bellissimo borgo vi renderete conto che sono davvero molti i richiami al passato e che ci sono cose molto interessanti da vedere. Ecco 5 cose da non perdere a Trevi.

Santuario della Madonna delle Lacrime

Ancora prima di arrivare al centro storico di Trevi vi imbatterete nel Santuario della Madonna delle Lacrime, che è impossibile da non notare e che merita sicuramente una visita. Questa chiesa a croce latina è uno dei più interessanti esempi del Rinascimento in Umbria e ospita al suo interno delle opere di grande valore artistico come la famosa “Adorazione dei Magi” del Perugino.

Booking.com

Piazza Mazzini: il cuore del centro storico di Trevi

Piazza Mazzini si trova in pieno centro storico ed è un esempio dell’architettura medievale umbra, perchè la maggior parte degli edifici che la circondano risalgono proprio a questo periodo. Potrete ammirare e visitare il Palazzo Comunale, il Teatro Clitunno e la Torre Civica, simbolo di tutto il borgo.

La chiesa di San Francesco e l’ex convento

La chiesa di San Francesco, in stile gotico, risale al XIV secolo e fu costruita in onore del Santo che nel 1200 aveva predicato per un periodo a Trevi. Al suo interno si possono ammirare alcune opere d’interesse artistico elevato come il sepolcro di Giacomo Valenti e vale sicuramente la pena fare una visita.

Accanto alla chiesa è possibile visitare anche l’ex convento, che oggi ospita il Museo Regionale della Civiltà dell’Olio ed un polo con alcune opere d’arte di San Francesco.

La visita ai frantoi: obbligatoria!

Oltre ad ammirare gli edifici storici, a Trevi vale la pena dedicare qualche ora per una visita ai frantoi: dopotutto parliamo della città dell’olio! Assistere alla lavorazione e alla preparazione dell’olio extravergine di oliva può rivelarsi un’ esperienza davvero interessante, consigliatissima da coloro che ci sono già stati e che hanno avuto modo di sperimentarla!

I dintorni di Trevi: Perugia, Assisi, Foligno e Spello

Trevi si trova in una posizione privilegiata perchè dista pochi chilometri da borghi e città dell’Umbria che solitamente vengono inserite in un itinerario turistico come Perugia, Assisi, Foligno e Spello. Vale quindi la pena considerare anche questa tappa perchè potrebbe sorprendervi e lasciarvi un bellissimo ricordo.

Prenota la tua vacanza da sogno

Trova la struttura migliore