Suggerimenti per una vacanza in Val Venosta, la valle dei “biker”

Molti considerano la Val Venosta come il paradiso di chi ama il ciclismo e la mountain bike; hanno sicuramente ragione dal momento che, per quasi tutto l’anno, in questa zona, sulla parte soleggiata della valle, chi ama il ciclismo può sbizzarrirsi su percorsi di varia difficoltà valorizzati per di più da panorami mozzafiato e dalla presenza di bellissimi borghi storici e da vari castelli.

Detto ciò è bene precisare che la Val Venosta è molto di più di un eldorado per ciclisti; in questo territorio, infatti, qualsiasi turista trascorrerà un soggiorno meraviglioso; l’eccezionale vocazione turistica di questa zona, infatti, fa sì che ognuno trovi la sua dimensione ideale: sia che si cerchi il relax assoluto, sia che si desideri una vacanza attiva e adrenalinica, sia che si adorino i paesaggi naturali, sia che si apprezzi il turismo culturale, questo è il posto giusto dove fermarsi. E non importa se viaggiamo in solitaria, in coppia, con un gruppo di amici oppure con tutta la famiglia; la Val Venosta è in grado di dare il meglio di sé a chiunque decida di soggiornarvi.

Val Venosta: suggerimenti per una vacanza da favola

La prima cosa da fare per programmare la vacanza perfetta è prenotare il proprio soggiorno in questo magnifico e accogliente hotel in Val Venosta 4 stelle, aperto quasi tutto l’anno e situato nella bella zona di Laces.

Una volta sistemati nel nostro hotel, attrezzatissimo anche per i biker, possiamo iniziare a pianificare nel dettaglio la nostra vacanza in Val Venosta. Ecco alcuni suggerimenti.

La ciclabile della Val Venosta – Partiamo dal ciclismo; questa valle ha una delle piste ciclabili più belle di tutto l’Alto Adige e non solo; il punto di partenza è Curon Venosta (Graun im Vinschgau), paese famoso per il caratteristico campanile sommerso nel lago di Resia, un must per chiunque visiti questo territorio. Da Curon Venosta la pista ciclabile si snoda per circa 80 km, per lo più lungo il fiume Adige, in leggera discesa fino ad arrivare alla bellissima città di Merano. Lungo questa ciclabile avremo l’occasione di scoprire diverse delle meraviglie di cui è piena la valle.

La città storica di GlorenzaÈ una delle più piccole città del mondo, tant’è che gli abitanti amano ripetere un simpatico detto: “La nostra città è così piccola che dobbiamo andare a messa fuori dalle mura”. Glorenza è piccola, sì, ma è un vero e proprio gioiello che deve essere assolutamente visitato se si soggiorna in Val Venosta. La città è stata inserita da tempo nella prestigiosa lista de “I Borghi più belli d’Italia”; del resto non c’è da stupirsi dal momento che è un vero e proprio capolavoro dell’architettura medievale. Le case, le mura, le torri, la piazza e la pavimentazione dei vari vicoli sono perfettamente conservati a donano a questa piccolissima città un fascino incredibile. Visitandola si avrà l’impressione di tornare indietro nel tempo.

Abbazia di Marienberg – Merita senz’altro una visita anche la bellissima abbazia di Marienberg, monastero benedettino che si trova appena sopra Burgusio, una frazione del comune di Malles. L’abbazia di Marienberg è l’edificio benedettino posto più in alto in Europa (si trova infatti a un’altitudine di circa 1.335 m s.l.m.); viene considerato uno dei monasteri più importanti del Tirolo storico. L’abbazia sembra una vera e propria fortezza; fu eretta nel XII sec. dai Nobili di Tarasp. Al suo interno vi sono molte parti interessanti che possono essere visitate fra cui la bellissima cripta ricoperta del tutto da affreschi romanici.

Articoli consigliati