Santa Cristina: tante possibilità anche nel periodo invernale

santa cristina

Santa Cristina è una rinomata località sciistica della Val Gardena, posta ai piedi del maestoso Sassolungo, che attrae ogni anno migliaia di appassionati di sport sulla neve. Qui, infatti, si trovano piste di diversi gradi di difficoltà. A 1410 metri si sviluppa la rinomata pista del superG e la discesa libera di Coppa del Mondo, conosciuta con il nome di Saslong.

Da qui è possibile scendere verso Selva di Val Gardena ed effettuare il tour Sellaronda. Tuttavia, se si punta fino a Santa Cristina, è possibile esplorare anche il versante opposto, grazie alla presenza di una funicolare sotterranea, denominata Gardena Ronda Express, che mette in collegamento l’area sciistica Col Kaiser-Seceda con quella di Sochers-Ciampanoi.

Gli appassionati di sci alpino possono poi scendere verso Ortisei, percorrendo una delle piste più lunghe dell’Alto Adige. Grazie al collegamento con l’Alpe di Siusi ed al Dolomiti Superski sono disponibili ben 500 chilometri ininterrotti di piste. Interessante è anche il polo sciistico del Monte Pana, che è stato ristrutturato, apportando migliorie per quanto riguarda gli impianti ed i collegamenti.

Immergersi nella cultura ladina

Per chi non ama sciare o cimentarsi con gli sport invernali, è possibile fare un viaggio nella cultura ladina, che è riuscita a mantenersi inalterata nel tempo. Ad Ortisei, infatti, è possibile visitare il Museum de Gherdëina, che occupa i due piani della Cësa di Ladins. Al suo interno sono numerose sezioni dedicate alle sculture antiche ed alla produzione di giocattoli, che sono fondamentali per documentale l’arte dell’intaglio del legno dal XVII secolo ad oggi.

Infatti, un’intera sala è riservata alla raccolta di incantevoli bambole, nonché alle figurine da presepe, che per diverso tempo hanno rappresentato la base dell’economia locale. Tali incredibili capolavori venivano realizzati durante i mesi invernali dagli abitanti delle vallate e venivano venduti in tutto il mondo. Si tratta di un’attività quasi del tutto scomparsa, che ha lasciato spazio alla scultura.

Booking.com

La collezione permanente è caratterizzata anche da importanti testimonianze  geologiche relative alle Dolomiti ed alla preistoria gardenese. Il centro culturale, inoltre, preserva il lascito artistico del celebre alpinista Luis Trenker. Chi ha particolare interesse per l’arte può pensare di visitare anche Unika, un altelier condiviso, creato in passato da diversi scultori della Val Gardena, per dare visibilità alle loro opere. Alcuni di loro hanno esposto alla Biennale di Venezia ed altri in importanti gallerie americane.

Il mercatino di Natale di Santa Cristina

A Santa Cristina viene organizzato ogni anno il mercatino di Natale, in cui vengono venduti prodotti tipici e di qualità, che spaziano tra l’artigianato locale, come le decorazioni da mettere sull’albero, le caratteristiche figurine del presepio intagliate nel legno e gli articoli tessili e di maglieria. Tuttavia, è possibile trovare anche candele, ceri natalizi e quadretti.

Inoltre, per chi vuole perdersi nelle suggestive casette allestite per l’occasione, non può fare a meno di farsi accompagnare da un buon bicchiere di vin brulé caldo e dai Weihnachtszelten, i tipici dolci locali che fanno gola e mettono allegria.

In questo modo anche i più piccoli potranno vivere un’esperienza unica, contemplando il presepe intagliato più grande del mondo, un vero e proprio gioiello di rara bellezza, ed aspettando l’annuale visita di San Nicolò. Vengono riproposti anche i corni di montagna e numerosi gruppi musicali, che allietano puntualmente gli animi dei visitatori.

Prenota la tua vacanza da sogno

Trova la struttura migliore