Terme di Saturnia: per curare il benessere del corpo e della mente

Terme di Saturnia

Le Terme di Saturnia sono un insieme di sorgenti solfuree situate nel comune di Manciano. Esse erano note anche agli Estruschi ed ai Romani, e, secondo la leggenda, la loro formazione sarebbe dovuta alla caduta sulla terra di un fulmine che Giove avrebbe scagliato contro Saturno, come conseguenza di un terribile litigio scatenatosi tra le due divinità. Ma quali proprietà hanno queste incredibili acque termali? E cosa è possibile visitare nelle vicinanze? Scopriamolo insieme.

Le incredibili proprietà delle acque termali

Le acque delle Terme di Saturnia hanno caratteristiche uniche ed eccezionali, che apportano numerosi benefici all’organismo. L’acqua piovana, infatti, dopo aver attraversato le viscere del monte Amiata, impiega all’incirca 40 anni per filtrare dalle microfessure dei calcari cavernosi, protetta da una copertura argillosa, che impedisce qualunque tipo di contaminazione.

Durante il suo lungo percorso, l’acqua sorgiva viene arricchita di sali minerali e gas, e sgorga ad una temperatura di 37,5 gradi centigradi, ovvero la stessa che si riscontra nel liquido amniotico, che ha il compito di proteggere il feto al suo interno.

L’acqua termale ha numerose proprietà terapeutiche, che favoriscono la cura delle patologie legate alla pelle, nonché riducono la pressione arteriosa e svolgono un’azione antiossidante, protettiva e depurativa del fegato. Inoltre, limitano la tensione dell’apparato cardio-circolatorio e respiratorio, e migliorano la respirazione polmonare. Infine, garantisceno l’esfoliazione della pelle ed un’azione detergente ed antisettica profonda.

Le cascate del Mulino

Le principali cascate termali di Saturnia sono quelle del Mulino, così chiamate perché si trovano nei pressi di un vetusto mulino. Tali terme, considerate uno dei luoghi più suggestivi della Maremma, sono le più frequentate e sono caratterizzate da una serie di terrazzamenti nei quali scorre l’acqua solfurea.

Booking.com

La portata della sorgente è di 800 litri al secondo, ideale per garantire un ottimo ricambio d’acqua, la quale è: carbonica, solfata, sulfurea, terrosa e bicarbonato-alcalina. Sono contenuti anche gas di idrogeno solfato, anidride carbonica e sali minerali. Tuttavia, determinante è la presenza del cosiddetto Plancton Termale, che agisce positivamente sulla pelle, nonché sugli apparati circolatorio, digestivo e motorio.

Attrattive limitrofe da esplorare

Vicino alle terme si trovano numerosi luoghi d’interesse storico-artistico, che meritano di essere visitati. La cittadina di Saturnia, infatti, presenta alcuni rilevanti resti dell’antica cinta muraria, dove nella zona sud si può ammirare la meravigliosa Porta Romana, mentre in direzione nord-ovest la rocca aldobrandesca. Interessanti sono anche il Castello Ciacci e la chiesa di Santa Maria Maddalena, che contiene numerose opere d’arte.

Nella frazione di Saturnia si trova Museo Archeologico, dove sono preservati reperti preistorici e romani, rinvenuti in questa particolare zona. Tuttavia, la risorsa principale di questa area rimangono certamente le terme, che hanno una grande rilevanza turistica, tant’è che la zona è servita da numerosi mezzi di trasporto e da strutture specializzate nell’offrire alloggio ed ospitalità.

Questo tratto della Toscana è, dunque, l’ideale per trascorrere qualche giorno in tranquillità, lasciandosi cullare dalle bellezze paesaggistiche e culinarie de territorio, che è disseminato di ristoranti e trattorie, in cui degustare ottimi piatti della tradizione. Gli amanti dei vini, possono pensare, inoltre, di visitare le numerose cantine, che hanno da sempre un fascino particolare.

Prenota la tua vacanza da sogno

Trova la struttura migliore