Via Appia Antica, da percorrere per scoprire un pezzo dell’Antica Roma

via appia antica

L’Italia è uno dei Paesi più amati al mondo e il motivo è semplice, offre un po’ di tutto sia a chi ci vive sia a chi viene dall’estero. Dalla cucina, alle città di grande fascino, fino alle attrazioni naturali tra cui i parchi, le cascate e I grandi laghi. Oggi vediamo appunto la Via Appia Antica. Perfetto per gli innamorati, ma anche per le famiglie con bambini.

Per raggiungere questa meta è necessario recarsi nella capitale d’Italia, Roma . In questa città le cose da vedere sono fin troppe, ma quest’oggi focalizziamo la nostra attenzione solo sul parco di Via Appia Antica.

Via Appia Antica, quali sono le cose da vedere

Via Appia Antica offre ai suoi visitatori grandi emozioni. Qui è possibile passare giornate all’insegna del puro relax, scattare centinaia di foto e naturalmente ammirare il panorama circostante. A livello storico e architettonico è di grande importanza, dunque è una zona di Roma da non perdere per nessuna ragione al mondo.

Essere qui e camminare nell’Appia Antica, significa trovarsi in una delle strade più importanti dell’Antica Roma. Non per caso prende il nome di “Regina Viarum” che significa Regina delle Strade. La sua costruzione è molto antica, risale infatti al 312 a.C.

Fu pensata per essere una strada adatta per qualunque mezzo e inoltre per dimostrare la grandezza dell’Impero Romano. Proprio così, le pietre utilizzate per la pavimentazione erano di ottima qualità così da permettere a chiunque di attraversarla anche quando il tempo non era favorevole.

Booking.com

Si tratta comunque di un vero pezzo di storia del nostro Paese, basta pensare che questa strada romana nacque per collegare la gloriosa Roma alla città di Brindisi, quest’ultima nota allora come Brundisium. Chi visita l’Appia Antica può vedere con i propri occhi un’opera di immenso fascino nonché ritenuta una delle migliori del mondo antico, questo per quanto riguarda il livello d’ingeneria e denaro speso per la sua realizzazione.

Dalla Porta di San Sebastiano è possibile cominciare a camminare per questa strada romana.  Prosegue fino alla località nota come Frattocchie. Dopodiché, c’è un collegamento con la Via Appia Nuova. Inutile dire che sono presenti moltissimi monumenti e luoghi d’interesse.

Ecco alcune attrazioni che possono essere scoperte.

  • Mausoleo di Cecilia Metella e il Castrum Caetani. Si trovano prima di percorrere il 3° miglio di questa strada antica, anche questa attrazione è di notevole interesse. Il mausoleo di Cecilia Metella e il Castrum Caetani sono da mettere ai primi posti dell’itinerario.
  • La Villa dei Quintili. La famosa Villa dei Quintili porta un gran numero di visitatori all’anno. È un sito archeologico sempre appartenente alla via Appia Antica ed è assolutamente da vedere in quanto pezzo di storia dell’antica Roma.
  • Le catacombe di San Sebastiano. Le catacombe di San Sebastiano sono una delle attrazioni più note da vedere. Si tratta di un cimitero ipogeo appartenente a Roma, questo ubicato nel quartiere Ardeatino. Controllare gli orari di apertura perché possono essere soggetti a cambiamenti.

Prenota la tua vacanza da sogno

Trova la struttura migliore

CONDIVIDI