I quartieri di Roma più belli e caratteristici, da non perdere

Quartieri-di-Roma

I quartieri di Roma sono uno più bello dell’altro: dei piccoli paesi all’interno della Capitale, ognuno con la propria anima e con una storia che lo rende unico e suggestivo. Quando si visita la città eterna le cose da vedere sono davvero moltissime, ma per assaporare appieno tutto il fascino di Roma bisogna addentrarsi nei suoi rioni. E’ in questi luoghi che si riescono a scoprire quelle che sono le diverse anime della Capitale e che si vive la vera atmosfera della città eterna. Non fermatevi dunque al centro storico, che è sicuramente uno spettacolo per gli occhi e per il cuore. Spingetevi oltre e non ve ne pentirete.

Parlarvi di tutti i quartieri di Roma sarebbe impossibile, perchè sono tanti e di cose da dire ce ne sarebbero davvero all’infinito.

I migliori quartieri di Roma: da Trastevere alla Garbatella

Oggi ci concetreremo sui rioni più belli e caratteristici, quelli che vale proprio la pena andare a visitare per scoprire le anime più suggestive della città eterna.

Trastevere: il quartiere bohemien di Roma

Trastevere è uno dei quartieri più conosciuti della Capitale: un rione davvero caratteristico e pittoresco che merita di essere visto ma anche vissuto. Prendetevi il tempo di passeggiare per i vicoli stretti di questo quartiere, dove tra l’altro è possibile trovare numerosi hotel e b&b economici. Trastevere è un rione dall’animo bohemien, dove un tempo viveva la classe operaia e dove oggi trovano posto numerose trattorie tipiche di Roma, birrerie artigianali, locali caratteristici e pittoreschi. Questo è il quartiere perfetto per una pausa pranzo ma anche per una passeggiata al mattino presto.

Booking.com

Testaccio: il quartiere della street art

Un altro dei quartieri di Roma che meritano di essere visti è Testaccio: il rione popolare che si trova tra le mura Aureliane, via Marmorata ed il Tevere. Spesso questo quartiere viene associato alla street art: basta passeggiare per strada per notare le enormi opere d’arte che hanno trovato collocazione sulle facciate degli edifici ormai dismessi. Provate a fare un giro in via Galvani: non potrete fare a meno di notare l’immensa lupa capitolina! Testaccio oggi è anche il quartiere della buona cucina, quindi vi potete fermare anche per assaporare qualche piatto della tradizione romana in uno dei moltissimi ristoranti.

San Lorenzo: il quartiere studentesco

San Lorenzo è invece il quartiere universitario e studentesco della Capitale e non a caso si trova a due passi da La Sapienza. Questo rione viene definito spesso multiculturale ed effettivamente non esiste aggettivo migliore per descriverne l’anima. Ricco di mercati all’aperto, bancarelle, localini giovani ed associazioni impegnate nel sociale, è il quartiere perfetto per trascorrere qualche ora con gli amici.

La Garbatella: il quartiere preferito da Nanni Moretti

La Garbatella è un altro dei quartieri di Roma popolari, diventato celebre grazie a Nanni Moretti ma anche ad alcune recenti fiction tv. Qui trovano spazio due anime di Roma, che si incontrano e si scontrano con risultati sorprendenti: quella degli edifici costruiti in epoca fascista e quella del barocchetto romano. Molti anche gli spazi verdi, così come gli artisti di strada ed i centri culturali che creano un’atmosfera pittoresca.


Prenota la tua vacanza da sogno

Trova la struttura migliore