Piccole Antille: i mille Caraibi da sogno

    piccole antille - esterno

    Chiudiamo un attimo gli occhi e cominciamo ad immaginare forme e suoni. Immaginiamo dunque di essere in un’isola tropicale con il sole che ci riscalda, i gabbiani che cantano all’orizzonte, le onde che s’infrangono sulla spiaggia mentre, sotto di noi, avvertiamo la calda carezza della sabbia dorata.

    Magari poi ci beviamo qualcosa di fresco e dissetante come il latte di cocco oppure ci mangiamo un’altra fetta di succoso ananas mentre ci godiamo questo dolce far niente. Che spettacolo vero? Quella sì che è una vacanza da sogno!

    Naturalmente, quando si parla di questi autentici paradisi terrestri, le isole tipiche del mare Caraibico sono quelle che vengono subito alla mente. Ma quali scegliere tra le tante? E perché sono così belle? Mai sentito parlare delle Piccole Antille? Vediamo dunque di analizzarle brevemente assieme.

    piccole antille - interno

    Le Piccole Antille in breve

    Sparse come le stelle di una lontana costellazione, a punteggiare il mare Caraibico, ci sono le Antille opportunamente divise in Grandi e Piccole. Le Grandi, per intenderci, si trovano vicino agli Stati Uniti d’America e sono composte da Stati parecchio turistici come Cuba, Haiti, Porto Rico, Giamaica e Repubblica Dominicana.

    Booking.com

    Le Piccole Antille, invece, si originano da Porto Rico e poi scendono verso l’America Latina in direzione della costa del Venezuela e della Colombia dove “terminano”. A loro volta queste ultime si dividono in Isole Sopravento Settentrionali, Isole Sopravento Meridionali ed Isole Sottovento.

    Data la loro dimensione esigua e la posizione, alcune di queste isole non hanno mai reclamato una vera e propria indipendenza e sono ancora considerabili “colonie” americane, francesi, spagnole e così via. Proprio per questo motivo, oltre al dialetto Patois, nelle Piccole Antille si parlano francese, olandese, spagnolo ed inglese.

    Quali sono le Isole Sopravento Settentrionali

    Chiamate così perché sono l’arcipelago più a Nord con i venti che soffiano da est ad ovest. I loro abitanti parlano per lo più inglese e spagnolo anche se alcune minoranze non hanno “dimenticato” la lingua d’origine.

    Queste isole sono Anguilla, Saint – Martin, Antigua, Barbuda, Aves, Isole Vergini, Saint Kitts, Nevis, Montserrat, Dominica, Guadalupa, Saba, Sint Eustatius e Saint-Barthélemy.

    Quali sono le Isole Sopravento Meridionali

    Queste isole sono chiamate in questa maniera perché, quando i velieri erano in arrivo dalle Americhe, avevano il vento che soffiava nelle loro grandi vele da ovest ad est. I viaggi erano inoltre più veloci grazie alle potenti correnti transatlantiche.

    Queste isole sono dunque le Grenadine, Grenada, Santa Lucia, Saint Vincent e Martinica. Va però detto che le isole di Barbados, Tobago e Trinidad, pur non appartenendo proprio alle Antille, sono comunque annoverabili nell’elenco delle Isole Sopravento. Tutte queste isole, inoltre, fanno parte del Commonwealth delle Nazioni tranne la Martinica.

    Quali sono le Isole Sottovento

    Queste ultime isole sono quelle più a sud di tutte le altre dell’arcipelago delle Piccole Antille, per la maggior parte sono sotto lo Stato del Venezuela e sono spesso soggette da fenomeni vulcanici.

    Queste sono dunque Aruba, Bonaire e Curaçao (le cosiddette Isole ABC) alle quali seguono quelle venezuelane come Los Hermanos, La Blanquilla, Los Testigos, Los Roques e La Orchilla.

    Prenota la tua vacanza da sogno

    Trova la struttura migliore