Alla scoperta delle Grotte di Oliero

Grotte-di-oliero

Le grotte di Oliero sono un complesso di caverne situato nella Valle del Brenta, comune di Valstagna, in provincia di Vicenza e inserito in un contesto naturalistico davvero spettacolare. La particolarità di queste grotte è che per visitarle bisogna salire su una piccola barca insieme alla guida, che conduce nelle profondità della Terra, in un susseguirsi di suggestioni uniche. Se vi trovate in zona, visitare le grotte di Oliero è quasi un obbligo, specialmente se siete in compagnia dei vostri bambini. Questo complesso cavernicolo infatti permette di vivere un’esperienza indimenticabile e oltre alla visita in barca delle grotte è possibile poi seguire gli altri sentieri naturalistici o semplicemente rilassarsi nell’area pic-nic.

Vale anche la pena visitare il Museo di Speleologia e Carsismo ed il Museo delle Cartiere, che si trovano sempre all’interno di questa ampia struttura. Questo è il luogo ideale per trascorrere una giornata avventurosa ed emozionante, insieme a tutta la famiglia.

Grotte di Oliero: la visita alla Grotta Parolini

Le grotte di Oliero aperte attualemente al pubblico sono 4, ma ce n’è una in particolare che merita di essere vista ossia la Grotta Parolini (chiamata anche Covol dei Siori) alla quale si può accedere solamente attraversando il fiume. Per visitare questa straordinaria caverna bisogna quindi salire su una barca insieme alla guida del parco, che fornisce caschi e giubbotti a tutti i turisti. La visita a queste grotta è piuttosto breve: ha una durata di circa 30 minuti ma le guide forniscono moltissime informazioni e curiosità interessanti, che rendono l’esperienza ancora più profonda. Per i bambini visitare le grotte di Oliero è davvero avventuroso, ma attenzione: con il passeggino non si riesce ad arrivare all’imbocco del Covol dei Siori e nemmeno in sedia a rotelle. Il sentiero da percorrere non è infatti adatto.

In confronto ad altre caverne italiane, come per esempio le grotte di Frasassi, quelle di Oliero permettono di coinvolgere i bambini che si divertono moltissimo a vivere questa esperienza. Il fatto inoltre che la visita sia piuttosto breve consente di evitare che si annoino.

Booking.com

Il rafting alle grotte di Oliero

Prima della visita delle grotte, i più avventurosi decidono di fare rafting sulle acque del fiume: un’esperienza davvero bellissima che però consigliamo solamente ai più impavidi. Per i bambini potrebbe essere un po’ troppo spaventosa, quindi bisogna valutare bene. Di certo il rafting alle grotte di Oliero è un’avventura che merita di essere vissuta dagli sportivi o da chi ha già praticato questo sport.

I sentieri naturalistici del parco

Nel parco naturalistico della Grotte di Oliero è possibile percorrere numerosi sentieri, sia lungo il corso del fiume che su e giù per la montagna che sovrasta le caverne. Durante la passeggiata si possono incontrare tante varietà botaniche particolari, con le relative segnalazioni e spiegazioni naturalistiche. Si tratta anche questa di un’esperienza che vale la pena fare con i bambini, perchè il parco è immerso in una natura incontaminata.

Un picnic alle Grotte di Oliero

Molti di coloro che visitano le grotte di Oliero si rilassano vicino al fiume, dove si possono trovare delle aree picnic immerse nella natura con panchine e tavoli.


Prenota la tua vacanza da sogno

Trova la struttura migliore