Cosa vedere a Bolzano: la stella alpina dell’Alto Adige

bolzano - esterno

Se, viaggiando in treno, doveste avventurarvi tra le cittadine che compongono il ricco variegato urbano del Nord Italia allora, inevitabilmente, passerete anche per la regione del Trentino – Alto Adige.

Territorio di confine tra lo Stivale e l’Austria “diviso” al suo stesso interno in due grandi comunità linguistiche. Quella italiana, con città come Trento oppure Rovereto che furono le “roccaforti” dell’irredentismo tricolore, e quella tedesca, con città come Bolzano, Merano e Bressanone.

Queste ultime ricalcano ancora di più il vicino stile tedesco, sia architettonico che paesaggistico, rispetto alla minoranza di lingua italiana. Tra questi insediamenti urbani spicca come non mai Bolzano (o Bozen nel dialetto locale), vera e propria stella alpina dei territori dell’Alto Adige bagnata dalle placide acque del torrente Talvera e del fiume Isarco.

Fiume che, a sua volta, va a confluire nell’Adige qualche chilometro più in là rispetto alla città. I due corsi d’acqua rappresentano inoltre un’altra divisione interna, quella più artistica, dove l’arte classica italiana si mischia sapientemente a quella gotica tedesca in un particolarissimo intreccio.

Non per niente lo scrittore e giornalista Guido Piovene, nel suo libro “Viaggio in Italia”, scrisse che “Bolzano è opulenta, moderna, ma la sua bellezza è gotica”.

bolzano - interno

Booking.com

Che cosa vedere a Bolzano

Ricca di storia e fascino, il capoluogo altoatesino per eccellenza è ricco di castelli, musei e chiese a dimostrare secoli e secoli di cultura e tradizione. Ai più, naturalmente, Bolzano è nota perché “ospita” l’uomo dei ghiacci Ötzi, ma questa città riserva anche molte altre sorprese e piacevolezze per il turista più attento ed esigente.

Oltre al Museo Archeologico infatti, al suo interno ci sono reperti che variano dall’età preistorica fino a quella medievale, uno dei simboli principali di aggregazione urbana e paesana è da sempre la piazza.

In questo caso è Piazza Walther, a pochi passi dalla stazione ferroviaria, immersa nel verde limpido delle montagne, costellata di bar e negozi ed impreziosita dal Duomo che sorge su tre chiese di fattura ed età diversa.

Queste sono paleocristiana, romanica e medievale, ma la commistione di stili passa anche per l’interno con gli affreschi della scuola di Giotto ed i dettagli gotici.

I suoi tesori maggiori sono inoltre custoditi all’interno dell’apposito Museo. Passeggiando poi vi potrete “perdere” tra i portici e Piazza delle Erbe dove, al suo centro, sta fiero e potente il dio Nettuno con il suo iconico tridente in mano.

Come ulteriore prova di cultura, i musei si estendono ben oltre a quelli “classici” come quello civico e delle scienze. Una visita al Museion (museo di arte moderna), al Museo Mercantile ed a quello della Scuola è quindi immancabile.

I principali eventi di Bolzano

Le attività sono molteplici e variegate e la musica e l’arte rappresentano i cardini fondamentali. La classica la fa da padrone con il Bolzano Festival Bozen, Musica in Aulis, Wintermezzo e così via.

Ma naturalmente c’è spazio anche per quella più moderna e jazz, come Transart e Südtirol Jazz Festival Alto Adige. Ricca di musica e di colori è poi la manifestazione annuale ArtMaySound con ospiti del mondo del fumetto e dell’universo ludico provenienti da tutta Italia accompagnati dalle note più distorte dei gruppi locali. Numerosi festival di cinema e danza coronano poi il tutto diffondendo la cultura in tutto il territorio.

Prenota la tua vacanza da sogno

Trova la struttura migliore